L'Angolo di Giusy
Benvenuto, Visitatore. Per favore, effettua il login o registrati.
30 Ottobre 2014, 16:53:11

Login con username, password e lunghezza della sessione
Ricerca:     Ricerca Avanzata
198172 Posts in 7331 Topics da 1903 Utenti
Ultimo Utente: adeale
* Home Help Ricerca Calendario Login Registrati
L'Angolo di Giusy  |  La malattia  |  Terapie e Farmaci  |  Topic: Ferinject - nuovo farmaco per la carenza di ferro 0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic. « precedente successivo »
Pagine: [1] 2 Vai Giù Stampa
Autore Topic: Ferinject - nuovo farmaco per la carenza di ferro  (Letto 23395 volte)
fiorenza
Amministratore
*****
Offline Offline

Posts: 2859



« il: 18 Luglio 2008, 17:30:30 »

riprendendo il discorso di qualche giorno fa sul nuovo ferro iniettabile in vena con minori o addirittura zero effetti collaterali che io ho già sperimentato..ho trovato un documento in rete che spiega in linea generale di cosa si tratta e in che situazioni viene utilizzato.
è un farmaco in circolo da circa un anno e da quallo che mi hanno detto in ospedale (sia dal mio gastro che dalle infermiere che fanno le perfusioni) è un prodotto che non ha mai provocato fin'ora nessuno degli effetti collaterrali che invece presentava talvolta il Venofer. e qui lo stanno usando da circa 6 mesi su tutti i pazienti con importanti anemie.

se può esservi utile...potete parlarne magari con i vostri gastro e capire se anche in italia sarà presto introdotto o no..visto che nel documento si parla di 17 paesi europei che hanno già accettato il protocollo. io spero di si..perchè ne vale veramente la pena


COMUNICATO STAMPA

Deposito di una domanda di registrazione per Ferinject negli Stati Uniti

Lunedi 14 maggio 2007

Farmaco di nuova generazione per il trattamento endovenoso della carenza in ferro e dell’anemia ferropriva. Se la FDA dà via libera circa il periodo di esami in corso, il prodotto dovrebbe poter essere lanciato sul mercato americano prima della fine dell’anno.

Ferinject - una preparazione di nuova generazione.

Ferinject (ferric carboxymaltose) è una preparazione a base di ferro iniettabile per via endovenosa nato dai personali lavori di ricerca e sviluppo della V***r, filiale di G******a.


Anemia ferropriva – un vero e proprio problema di salute.

Secondo l’OMS, 2 miliardi di persone soffrono di una carenza di ferro, la carenza più diffusa nel mondo.
L’anemia da ferro costituisce soprattutto per le donne un vero e proprio problema di salute. Negli Stati-Uniti, sono in 6 milioni in età di procreare a presentare un deficit in ferro e 3 milioni a soffrire di un’anemia ferropriva diagnosticata.
Inoltre, più della metà dei 4 milioni di donne che partoriscono ogni anno, sviluppano una carenza in ferro che evolve, per circa un milione di esse, verso un’anemia ferropriva.
L’anemia ferropriva consecutiva a delle mestruazioni importanti, durante la fase post-parto, è un fenomeno insidioso, appena percettibile. Questa influisce sulla qualità di vita nella stessa maniera che le malattie croniche come l’insufficienza cardiaca congestiva o una infiammazione cronica renale. Un trattamento più sopportabile per l’anemia ferropriva costituisce un bisogno medico al quale nessuna risposta è stata apportata fino a oggi, perché le opzioni terapeutiche attuali presentano dei reali inconvenienti. L’efficacità della somministrazione di ferro per via orale, il trattamento oggi più utilizzato, è limitato in ragione del non rispetto del trattamento da parte del paziente.
In più, questi ultimi tollerano spesso male il farmaco (effetti secondari possibili; costipazione, nausea, diarrea..) e trovano restrittivo dover prendere una dose tre volte al giorno per un lungo periodo di tempo. Attualmente, la sola preparazione endovenosa a base di ferro approvata negli Stati-Uniti in caso di anemia ferri priva legata a una malattia renale non cronica è l’iniezione di ferro “dextran”, che presenta il rischio di provocare una reazione anafilattica potenzialmente mortale e di cui la dose massima autorizzata è di 100 mg soltanto.
Ferinject è stato studiato in presenza di forti emorragie uterine e in fase post-parto nel quadro di prove cliniche in confronto con una somministrazione di ferro per via orale tre volte al giorno su un periodo di sei settimane. Delle prove cliniche condotte su pazienti sofferenti di malattie infiammatorie intestinali su dodici settimane hanno ugualmente utilizzato il ferro orale come punto di confronto, mentre altri studi su pazienti in emodialisi hanno scelto un altro prodotto ferrico autorizzato, iniettato per via endovenosa a titolo comparativo. Nel quadro di questi studi, il Ferinject è stato somministrato come dose minima  di 200 mg e fino a 1.000 mg per perfusione in 15 minuti, il che rappresenta un grande vantaggio in rapporto ad altre preparazioni endovenose a base di ferro attualmente sul mercato. I risultati degli studi clinici sono stati positivi e hanno permesso il deposito della pratica di registrazione.
I risultati degli studi sulle emorragie uterine importanti sono stati presentati la settimana scorsa durante la riunione annuale dell’American College of Obstetricians and Gynecologists (ACOG) a San Diego. L******d P*************s comunicherà tra l’altro prossimamente i risultati delle prove realizzate per altre indicazioni.

Fonte: galenica
Trad.: mia

p.s. nella sezione links ho postato il link al documento originale: http://www.crohn.it/Forum/index.php?action=links;cat=5
« Ultima modifica: 18 Luglio 2008, 17:33:22 da fiorenza » Loggato

...ogni tuo sorriso è vita per me ...
ma-ra-
Visitatore
« Risposta #1 il: 18 Luglio 2008, 18:23:57 »

grazie per la bella notizia.............quello che mi preoccupa è che sto farmaco deve ancora,mi sembra,essere approvato.Dopodichè,temo, qui da noi si dovrà aspettare che vengano superate le resistenze ......delle case farmaceutiche produttrici degli attuali farmaci, di qualche direttore di asl in accordi con loro per vendere il ferlixit,delle ASL stesse,se questo farmaco costasse di più  ................magari verrà fuori anche un cardinale a dire che è un farmaco fuori dall'etica morale... ...insomma,forse fra qualche decina di anni lo vedremo........

rimembro triste passato in cui il nostro SSN ci ammazzava con la salazopyirina  e se volevo lo stesso principio attivo però  meno tossico dovevo comprarmelo ( e pagarlo caro) in svizzera.......speriamo non si ripeta la storia....
« Ultima modifica: 18 Luglio 2008, 18:24:20 da ma-ra- » Loggato
fiorenza
Amministratore
*****
Offline Offline

Posts: 2859



« Risposta #2 il: 18 Luglio 2008, 19:33:57 »

mario..prego
forse non hai notato la data di quel comunicato stampa

Deposito di una domanda di registrazione per Ferinject negli Stati Uniti
Lunedi 14 maggio 2007


è passato un anno e mezzo...e ripeto...qui in svizzera è ormai un protocollo approvato e messo in pratica...e anche nel resto dei paesi di cui si parla nel comunicato e negli Stati-Uniti.

dal sito farmacista33: La FDA chiede nuovi dati sulla sicurezza del prodotto, già autorizzato in 18 Paesi europei e in Svizzera.
dal sito pharmamarketing: 10 maggio 2008 L’FDA approva Injectafer; l' "agenzia per gli alimenti e i medicinali",  ha espresso parere favorevole all'approvazione dell'Injectafer/Ferinject (carbossimaltosio ferrico iniettabile) nel trattamento.....etc.

in italia...a me dispiace un sacco che le cose debbano sempre andare per le lunghe...ma magari..se iniziate a parlarne con i vostri gastro, qualcosa forse inizierà a muoversi
Loggato

...ogni tuo sorriso è vita per me ...
emilia
Forum-Dipendente
*****
Offline Offline

Posts: 1189



« Risposta #3 il: 18 Luglio 2008, 19:59:12 »

Se è possibilechiederti Fiorenza, quanto era la tua ferritina prima della perfusione,e quante ne hai fatte per riportare il discorso in pari visto che io sono molto vicina alla Svizzera, magari potrei approfittarne se qui da noi ancora non è possibile farlo. Grazie.
Loggato
fiorenza
Amministratore
*****
Offline Offline

Posts: 2859



« Risposta #4 il: 18 Luglio 2008, 20:26:02 »

avevo l'emoglobina a 16 (il minimo è 17) e la ferritina parecchio bassa..ma non mi sto ricordando la cifra esatta. ero anemica da febbraio...
per recuperare questa anemia ho fatto una sola flebo da 1 gr di ferro (ne avrei dovute fare 5 di venofer)..e tra un mesetto rifarò il prelievo (ci mette qualche settimane il ferro per fissarsi) per vedere se ho recuperato al 100% o se ho ancora bisogno di flebo.
Loggato

...ogni tuo sorriso è vita per me ...
ma-ra-
Visitatore
« Risposta #5 il: 18 Luglio 2008, 23:04:34 »

vabè Fio,che so rincojonito ormai si sa...... ......però pure tu te la cavi bene..... .......emoglobina a 16......... ............qualcosa non torna.....a meno che da voi usino scale di misurazione diverse..........cmq,a parte le chiacchiere,io domani ritiro le analisi e secondo le mie gambe ho bisogno di una pompata.Io ci  provo a parlare di questa nuova possibilità,chissà.........
Loggato
fiorenza
Amministratore
*****
Offline Offline

Posts: 2859



« Risposta #6 il: 18 Luglio 2008, 23:23:44 »

..l'ho scritto che il minimo qui, per una donna, parte da 17. anzi..mi devo correggere perchè ho trovato i risultati dell'ultimo controllo: addirittura si parte da 117 (117-157 valori normali per una donna)...io ero a 116..quindi sotto il minimo. era sottinteso che la scala di misurazione qui è diversa.........
e la ferritina va da 10 a 160...ed io la settimana scorsa avevo 5.

p.s. rincojonito..........è un complimento...? 
Loggato

...ogni tuo sorriso è vita per me ...
ma-ra-
Visitatore
« Risposta #7 il: 19 Luglio 2008, 08:16:17 »

..
p.s. rincojonito..........è un complimento...? 

ogni tanto mi piace coccolarmi......

..l addirittura si parte da 117 (117-157 valori normali per una donna)...io ero a 116..quindi sotto il minimo.
ah,beh,probabilmente omettono la virgola........11,7-15,7.......io sull'emoglobina a 11,6 ci metterei la firma e il sigillo cmq sull'ultimo emocromo avevo ferritina a 6.......speriamo nel ferinject,altrimenti temo un'altra mesata di fori quotidiani...
Loggato
fiorenza
Amministratore
*****
Offline Offline

Posts: 2859



« Risposta #8 il: 16 Agosto 2008, 19:24:40 »

giovedi ho rifatto, per la prima volta dopo la flebo, le analisi del sangue e sono risultate eccellenti.
anemia recuperata al 100%...per cui emoglobina, ferro e ferritina tutto nella norma.
Loggato

...ogni tuo sorriso è vita per me ...
paperino
Nuovo Arrivato
*
Offline Offline

Posts: 6


« Risposta #9 il: 03 Agosto 2010, 19:57:31 »

Salve a tutti,
per quanto Vi è dato di conoscere è possibile procurarsi il Ferinject in Italia?
E' stato finalmente approvato da noi?
Magari è possibile procurarselo a San Marino (come per il Venofer).
Grazie per le risposte per me molto importanti
Loggato
paperino
Nuovo Arrivato
*
Offline Offline

Posts: 6


« Risposta #10 il: 05 Agosto 2010, 09:10:06 »

Buongiorno Fiorenza,
ho contattato una farmacia a Chiasso e mi ha mandato tutto il carteggio occorrente per spedire il Ferinject per mio figlio.
Speriamo funzioni poichè è a zero con il ferro,  sta seguendo terapia con Humira.
Pensi che riesca finalmente a tollerare questo tipo di ferro, poichè Lui ha un severo Crohn anche allo stomaco con polipi gastrici sanguinanti.
i medici di Torino che lo seguono sperano che Humira possa migliorare la situazione, ma deve assolutamente poter trovare un ferro che non gli dia tanto dolore allo stomaco.
Abbiamo già provato di tutto, compresi, ovviamente Ferlixit e Venofer che, purtroppo ho dovuto smettere.
Loggato
fiorenza
Amministratore
*****
Offline Offline

Posts: 2859



« Risposta #11 il: 05 Agosto 2010, 12:24:21 »

la cosa positiva di questo tipo di ferro è che si fa in una dose sola (o al massimo qualcuna in più se la carenza è veramente importante) e quindi eventuali effetti collaterali si riducono ad una sola infusione. per la mia esperienza posso dirti che non ho avuto alcun tipo di effetto collaterale le due volte che l'ho dovuto fare mentre il recupero dell'anemia è stato molto veloce.
spero valga la stessa cosa anche per tuo figlio e che possa in fretta stare meglio...tienici aggiornati
Loggato

...ogni tuo sorriso è vita per me ...
paperino
Nuovo Arrivato
*
Offline Offline

Posts: 6


« Risposta #12 il: 14 Novembre 2010, 21:30:05 »

Gentile Fiorenza,
Mio figlio ha fatto la prima flebo di ferro con 100 mg di Ferinject diluito in soluzione fisiologica di 100 ml.
E' andata bene ma gli ha provocato una tremenda stitichezza.
Le flebo che tu fai sono in soluzione fisiologica (ovvero sodio cloruro allo 0,9%) oppure in soluzione glucosata al 5%?
Ti chiedo questo poichè un infermiere mi ha detto che sarebbe meglio la glucosata al 5%.
Puoi dirmi qualcosa in proposito?
Grazie sempre per la Tua cortese risposta.
 
Loggato
fiorenza
Amministratore
*****
Offline Offline

Posts: 2859



« Risposta #13 il: 15 Novembre 2010, 10:56:19 »

ciao paperino..l'ultima volta che ho fatto il ferro in vena risale a circa due anni fa in ospedale..sinceramente non so che tipo di soluzione fisiologica usarono. l'unica cosa che posso consigliarti è di chiedere al gastro cosa sarebbe meglio per tuo figlio..lui sicuramente saprà darti una risposta.
comunque queste flebo son concepite per essere fatte in unica dose o al massimo in un corto ciclo..questo per dirti che l'effetto collaterale di cui parli scomparirà nel giro di pochi giorni
Loggato

...ogni tuo sorriso è vita per me ...
velma
Moderatore Generale
*****
Offline Offline

Posts: 2716



« Risposta #14 il: 15 Novembre 2010, 11:11:58 »

Chiara ha appena fatto delle flebo ma col ferlixit....ogni fiala diluita in 500 ml di fisiologica.... la durata è maggiore ma forse la maggior quantità di liquidi può essere di giovamento per la stitichezza. se il ragazzino non ha problemi con la maggior durata della flebo....prova a chiedere al medico ...
Loggato
paperino
Nuovo Arrivato
*
Offline Offline

Posts: 6


« Risposta #15 il: 19 Dicembre 2010, 14:07:54 »

Buongiorno,
in effetti ho provato con lafisiologica da 500ml e la situazione (stitichezza) è migliorata ed anche i valori del sangue cominciano a risalire senza troppi effetti collaterali! Ho paura a cantare vittoria poichè l'ho fatto tante volte e poi mi sono dovuta ricredere ma speriamo sia lavolta biona per il mio Angelo!
Grazie a tutti Voi per i buoni consigli!
Loggato
rosa78
Forum-Dipendente
*****
Offline Offline

Posts: 1006



« Risposta #16 il: 26 Febbraio 2011, 10:18:20 »

Io spero che sia stato approvato in italia il protocollo per questo farmaco, perchè ho seriamente intenzione di usarlo...dopo aver fatto delle flebo di ferro il mese scorso, la sideremia e la ferritina invece di alzarsi si sono di nuovo abbassate  arrendo..non capisco dove cavolo vada a finire il mio ferro!!
Nel frattempo volevo chiedere a Fio se fosse possibile comprare tramite farmacie svizzere questo farmaco senza obbligo di ricetta medica o se sia possibile cmq farselo prescrivere dal medico curante. Grazie 
Loggato
fiorenza
Amministratore
*****
Offline Offline

Posts: 2859



« Risposta #17 il: 26 Febbraio 2011, 10:24:18 »

ciao rosa..il reinject qui è fatto solo in ospedale..non credo sia venduto in farmacia..tantomeno senza ricetta medica...
se sia possibile farselo prescrivere dal medico curante o dal gastro dovresti chiederlo a emilia..mi pare sia stata lei in passato a servirsene..forse ti può aiutare
Loggato

...ogni tuo sorriso è vita per me ...
rosa78
Forum-Dipendente
*****
Offline Offline

Posts: 1006



« Risposta #18 il: 26 Febbraio 2011, 10:32:01 »

Grazie Fio 

infatti ho girato tutte le farmacie on line e nessuno la vende..tranne una farmacia francese al modico costo di 285 euro 
Loggato
emilia
Forum-Dipendente
*****
Offline Offline

Posts: 1189



« Risposta #19 il: 27 Febbraio 2011, 02:54:13 »

Si è cosi Rosa , purtroppo il costo è veramente alto io l'ho comprai appunto in una farmacia Svizzera  con la richiesta del mio medico dove documentava il perchè io ne avessi necessità e mi fece lui la flebo nel suo studio diluendo la fiala in fisiologica da 500 ml.
Come ti ho scritto in mp non mi ricordo con precisione il prezzo  ( mi sembra che pagai poco meno o poco più di 100 € ), in farmacia avevano diverse confezioni secondo quanto deve essere il ciclo  e se non mi ricordo male il dosaggio  delle fiale è da 1 g. e da 500, per funzionare funziona  non sò se ad oggi è stato inserito nel prontuario del SSN sarebbe una bella cosa se nel frattempo fosse stato inserito magari c'è un sito del ministero della salute o dell'agenzia del farmaco dove puoi andare a verificare.
Loggato
Pagine: [1] 2 Vai Su Stampa 
L'Angolo di Giusy  |  La malattia  |  Terapie e Farmaci  |  Topic: Ferinject - nuovo farmaco per la carenza di ferro « precedente successivo »
Salta a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.11 | SMF © 2006, Simple Machines LLC XHTML 1.0 Valido! CSS Valido!
Pagina creata in 0.454 secondi con 19 queries.